· 

Qigong per la bellezza?

Partiamo anzitutto dal fatto che la bellezza non è prerogativa delle donne. Oggi più che mai l’attenzione all'estetica è diffusa in tutte le classi di età e per ogni genere.

 

Certamente il bello è riflesso dell’anima quando si realizza nella consapevolezza della natura e delle sue stagioni. Chi pratica Qigong consapevolmente ha chiara la differenza tra la bellezza di laboratorio e la bellezza naturale che nel tempo mostra le sue specificità riuscendo però ad evitare le veloci degenerazioni dovute ad una vita poco ecologica.

 

Non è difficile comprendere che il nostro corpo è soggetto a tutte le scelte che facciamo in termini di alimentazione, attività fisica, rispetto dei  tessuti e degli organi interni. Nel tempo è inevitabile invecchiare ma possiamo farlo in tanti modi.

 

Amarsi per quello che si è significa condurre una vita ecologica, nonostante le inevitabili avversità della  vita, come un lavoro stressante,  relazioni familiari anaffettive o ansiogene. Certo, è poi una questione di scelte! Se nella vita si è più felici in un corpo trasformato dal bisturi, da iniezioni e protesi, se si è più felici in un gettito di adrenalina per una tossica “giornata da leoni”, fatevi  di tutto ciò che vi serve per tenervi in vita.

 

Se invece volete provare la costante sensazione di grazia ed armonia che è serenità e quiete, se la tenerezza e l’intensità di sentimenti vi danno il polso della sacralità della vita, allora non è il sociale con le sue necessità a prevalere ma il vostro corpo come unità umile e meravigliosa.

 

In tutto ciò l’estetica! Un corpo che si ama è un corpo che splende. Da tempo immemore si conoscono i pregi dei rimedi di bellezza che tutti noi amiamo anche nei loro rituali. Una crema od un olio per il viso ogni mattina ci aiuta a dedicare qualche minuto alla nostra pelle, così come un'alimentazione priva di cibo "spazzatura" ci aiuta a sentire il corpo che mantiene la sua vitalità. 

 

Tutto ciò che non spezza l’equilibro ecologico  di mente, corpo, mondo della natura è benvenuto. L’energia è la vita ed è quella che bisogna attivare e riequilibrare.

 

Le pratiche di Qigong sono parte integrante di questa modalità di esserci. Vanno a stimolare la rete dei canali in cui scorre l’energia, a riequilibrare il flusso e rasserenare la mente per far fronte ai pensieri ossessivi, alla tristezza, alla rabbia, all'esaltazione, alla paura. 

 

Se poi vogliamo dare un'attenzione specifica alla pelle, aiutarla a splendere, stimoliamo il canale dei polmoni che è risaputo (MTC) essere collegato alla pelle e alla tristezza, quest'ultima causa principale di un viso spento. 

 

Iniziate ad accarezzarvi le braccia ogni giorno per qualche minuto almeno. Partite dall'interno della spalla e scendete lungo il braccio (interno) sino alle dita per poi risalire lungo il braccio esterno. 

 

Per chi conosce il ciclo Hai dei 5 elementi, ricordatevi del suono del metallo, quasi un sibilo, come una pioggia fredda sui tetti di ardesia. Dopo l’automassaggio inspirate ed espirando emettete quel suono, fatelo più volte, anche stando seduti.

 

La tradizione contiene più saggezza di quanto si possa credere.  Il segreto di questa vita? Un piccolo sorriso sulle labbra e una, seppur minima, autodisciplina per entrare in sintonia con l'armonia e i tempi del mondo della Natura da cui proviene la Vita. Ogni giorno la terra ruota attorno al sole, ogni giorno la luna ruota attorno alla terra, ogni giorno la luce toglie il buio della notte e viceversa.  Tutto è in movimento e tutti noi siamo immersi nei tempi e nelle conseguenze dei movimenti del pianeta Terra che è nel Cosmo che a sua volta è nell'Universo. 

 

Ci basti questo per capire. 

 

(foto di David Mark)

  

Scrivi commento

Commenti: 0