Yang Sheng Fa

L'antica denominazione classica di Qigong era "Yang Sheng Fa" che indica i metodi (fa) che nutrono (yang) la vita (sheng).

Yang sheng è basato sul mantenimento del movimento (yang xing), del soffio (yang qi), della circolazione (yang jing) e dello spirito (yang shen). Queste sono fasi che che si raggiungono in 4 tappe della pratica:  

  1. Lavoro di postura e di movimento (cambiamento di postura)
  2. Lavoro della respirazione, poi del soffio, se non dell'energia (qi)
  3. Lavoro della circolazione del sangue, dell'essenza del principio energetico essenziale (jing)
  4. Lavoro dello spirito, attraverso la memorizzazione di visualizzazioni e l'immaginazione (xiang)

Si parte da ciò che è semplice come alzarsi, sedersi, salutarsi, per scoprire a poco a poco il modo di trasformarsi restando svegli. 

Di solito si preferisce fare foto e fermare l'immagine ma tutto è in movimento (DONG) e in trasformazione (YI).

I classici cinesi distinguono tre stati: 

  1. L'origine (radice)
  2. Il movimento (evoluzione)
  3. La conseguenza (preparazione al cambiamento)

Yang Sheng Fa è una pratica alchemica perché comporta una trasformazione dal grossolano al sottile. 

Prepararsi al cambiamento non è facile ma è indispensabile se si vuole davvero evolvere, sul piano fisico e psicologico.

Fonte: Georges Charles, Qigong ed energia vitale. Pratiche taoiste di lunga vita, Pendragon, Bologna

Inizia con il Saluto

CLICCA SULLA FOTO
CLICCA SULLA FOTO