Saluta prima di tutto

Il saluto è importante in tutte le discipline orientali, è un rito di rispetto che apre e chiude ogni pratica.

Come anche nelle pratiche di yoga, la lezione inizia e finisce con un saluto specifico. Per le pratiche cinesi taoiste, esso è caratterizzato sicuramente dall'incontro di pugno e palmo della mano. 

Come potete vedere nella immagine, troviamo due tipi di saluto, uno con il pugno destro nel palmo sinistro ed un altro con il pugno sinistro nel palmo destro. Tale duplice possibilità non è presente in tutte le scuole. In quella della formazione con il Maestro Georges Charles e gli insegnanti Taoyin Italia è invece significativa e legata ai significati più veri dell'equilibrio energetico tra i due opposti complementari, Yin e Yang.  Nelle arti del Tao il Saluto rappresenta l'incontro dello Yin e dello Yang, della Luna e del Sole. Si dice che tale incontro sia la manifestazione della Chiarezza.

La bellezza di questa modalità di saluto sta nell'antica sapienza che si pone sempre sul piano dell'equilibrio e della reciprocità. Salutare significa riconoscere e rispettare la presenza dell'altro, lo facciamo sempre, ogni giorno, anche se per mera consuetudine. Quando decidiamo di togliere il saluto a qualcuno è per fatti molto gravi.   

Tale rispetto si esprime nelle nostre pratiche ricordando i due lati della medaglia rappresentati dal maschile e dal femminile, come dalla luce e dal buio, o dal giorno e dalla notte, dal freddo e dal caldo, e così via. 

In questo modo, ci liberiamo da automatismi e ritroviamo il senso delle cose, soprattutto quando si riferiscono alla relazione con altri esseri umani, chiunque essi siano.