Tao Yin Fa Qigong

Il Taoyin  fa appartiene alle correnti più antiche della Cina taoista.  

Oltre che nel Canone di medicina dell’Imperatore giallo, troviamo espliciti rimandi al Daoyin (Taoyin) in manoscritti e dipinti come il "Dao yin tu",  ed anche nei testi di Zhuang zi, discepolo di Lao zi.

"Inspirando attraverso la bocca mentre si esercita il respiro,

sputando il vecchio respiro e assorbendo quello nuovo,

muovendosi come un orso,

stirandosi come un uccello,

 questa è semplicemente l’arte della longevità!

E’ lo scopo degli studiosi che praticano il dao yin"

(Zuangzi)

Il Dao yin è un qigong non statico e vi sono diverse modalità di esecuzione. Il Daoyin Fa qigong della Tradizione Taoista Ling Bao Ming - chiarezza del gioiello scarlatto o Prezioso Spirito della Consapevolezza risale a due secoli a.C.  ed è una pratica di Risveglio 

La pratica è ispirata all'insegnamento di Wang Yang Ming, precursore di Wang Zeming della scuola Xin Xue (Scuola del Cuore , che sosteneva l'unione di tre insegnamenti quali il taoismo, il buddismo e il confucianesimo, oggi insegnata da Georges Charles nella scuola del Pugno delle tre armonie (San Yi Quan) e dagli insegnanti TaoyinItalia da lui formati.    

Come per ogni Qigong, anche in questa Tradizione il lavoro si sviluppa su tre livelli: Terra, Uomo, Cielo.

Si porta prima attenzione, in ordine: 

al movimento

alla respirazione

alla sensazioni 

Il movimento è spesso bloccato e viziato da posture scorrette, la nostra respirazione è influenzata dalle emozioni e da cattive abitudini che non ci permettono di mantenere il giusto equilibrio tra inspiro ed espiro, le sensazioni sono lievi ed appannate da blocchi emozionali e fisici. 

Il Dao yin è un sistema di lavoro completo fondato su una tradizione consolidata che utilizza posture, movimenti precisi e fluidi, respirazione naturale per attingere alla nostra energia vitale e rafforzarla. 

La tradizione Ling Bao Ming

Il Dao yin della tradizione Ling Bao Ming ha origine taoista ma con contaminazioni confuciane e buddiste. I rituali sono buddisti, la disciplina e il rispetto espresso nel Saluto è confuciano.

Le tecniche preparatorie alla pratica consistono in Qigong che coinvolgono le strutture del corpo, i suoi centri energetici ed i 6 punti di controllo dell’energia.

Abbiamo una pratica iniziale denominata Yi Yin Fa Qi Gong  che aiuta la struttura corporea utilizzando movimenti che restituiscono la mobilità articolare ai tre livelli corporei: inferiore, intermedio e superiore. Questo Qigong scioglie le articolazioni,  favorisce la circolazione dell’energia, armonizza, purifica mediante movimenti e suoni, aiuta a prendere coscienza  di sé nello spazio e ad ampliare le sensazioni. 

Nella seconda parte troviamo il Daoyinfa Qi Gong che presuppone una buona pratica dello Yiyinfa. Consiste in sequenze di lavoro energetico e meditativo che tonificano e aprono i livelli di consapevolezza lavorando soprattutto su percezioni e sensazioni.

Yi Yin Fa

La forma Cielo è formata da 7 serie di sequenze che sciolgono le tre barriere articolari corrispondenti al livello della cintura scapolare, dei gomiti, dei polsi, delle mani e delle dita. Si lavora sulla parte superiore del corpo. Con l’utilizzo di suoni, qualche visualizzazioni ed un buon respiro si rende il movimento sempre più efficace.

La forma Terra è formata da 4 serie di sequenze che sciolgano articolazioni delle anche, delle ginocchia,  delle caviglie fino alle dita dei piedi.  Questa forma aiuta quindi a sciogliere le articolazioni e i muscoli della parte inferiore del corpo.

La forma Uomo è formata da 2 serie di sequenze.  Collega la parte superiore e quella inferiore coinvolgendo l’intera colonna vertebrale.

Alle tre forme corrispondo le tre posture: aperte per quelle celesti, chiuse per quelle di terra, centrate per quelle dell’uomo.

Man mano che si va avanti nella pratica si porta attenzione ai centri energetici e ai punti di controllo.


Dao Yin Fa

Presupposto è una buona pratica dello Yiyinfa

Il Daoyinfa consiste in sequenze di lavoro energetico che tonifica e apre i livelli di consapevolezza lavorando su percezioni e sensazioni.

Anche nel Daoyinfa ci sono 3 PARTI ma solo una si svolge in piedi. L'altra parte è in posizione seduta e la terza in posizione coricata. Nella parte seduta si lavora per chiarificare, tonificare, concentrare (senso orario) e poi purificare (senso antiorario).

Kai Man Shi

Il Kai Man Shi è una sintesi dello YiYinFa e del DaoYinFa, le due parti in cui si divide il Daoyin Qigong della tradizione taoista  Ling Bao Ming.

Kai significa aprire, sviluppare,  Man riunire (porta), Shi concentrare.

Kai Man Shi significa Aprire le porte della pratica e comprendere le regole del gioco

La sequenza consiste in tre parti e in due posizioni: in piedi e coricata.