Quali Qigong

 Il Qigong è Uno ma esistono tante varianti. Purtroppo, molte informazioni riportate nel web possono essere inesatte, come la distinzione tra qigong yang e qigong yin, intendendo per il primo un qigong dinamico e per il secondo un qigong statico.  Il qigong è l'attività che riequilibra il ritmo yin yang in tutte le sue pratiche. Lo yin non può esserci senza l'altro, ricordiamolo. Piuttosto possiamo trovare eccessi di uno o dell'altro. Il qigong è anche meditazione e la si può fare in piedi e a terra, in forma statica o dinamica. Con il qigong attiviamo la parte yang e quella yin nella stessa sezione perché la pratica prevede movimenti di ginnastica energetica, stretching adeguati ed efficaci, ma anche movimenti lentissimi, con il controllo della respirazione, allentamento dello stress. Per questo il qigong viene considerato come una pratica di equilibrio psicofisico, quindi di salute.  Gli antichi sapevano che il miglior medico era quello che aiutava a prevenire le malattie prima di curarle ed ecco perché le pratiche di salute nascono come sistema completo che agisce su tutto il corpo.

Per una buona salute bisogna far rientrare la pratica nel nostro stile di vita.  

Nelle mie lezioni, quando diventa chiaro il senso della pratica, introduco nuove forme e nuove consapevolezze che vengono acquisite con movimenti a volte tenuti, a volte in movimento, a volte in piedi oppure in posizione seduta o coricata. 

Decido di volta in volta quale qigong proporre in una lezione, seguendo un percorso legato alla stagione, alle esigenze del momento, al numero e alle caratteristiche dei praticanti. 

Non mancano movimenti vicini al Taichi che permettono di apprendere lentamente l'armonia della "danza" taoista, ma non chiamatela così quando siete al cospetto di un praticante con velleità marziali, in fondo il Taichi nasche come Taichichuan, quindi come wushu (arte della guerra)

Ci sono poi le pratiche con il Bastone e gli Automassaggi semplici e miracolosi!