· 

L'Estate

Stagione della espansione, della pienezza, del massimo dello Yang, l’ESTATE è il Sud, il sole di Mezzogiorno, il plenilunio, l'espansione energetica.

Appartiene all'elemento Fuoco che si muove verso l’alto e l’esterno, come in un processo di sublimazione che iniziato in Primavera si esprime in tutta la sua pienezza nella stagione estiva.

Sul piano energetico ora siamo nel pieno dello Yang e l’emozione corrispondente è la Gioia. Ci sentiamo pieni di vitalità, meno stanchi e depressi, abbiamo voglia di aprirci agli altri e di lasciare andare le reticenze e ciò che ci teneva chiusi nella stagione invernale. 

L'organo a cui viene fatta corrispondere la stagione estiva è il Cuore che governa la circolazione sanguigna e non trattiene nulla. Un cuore appagato facilita il sonno e lascia parlare il mondo dei sogni, entra nel mondo della notte (Yin) in pace con se stesso. Un cuore pieno di paura, rabbia, tristezza, aspettative  ed attaccamenti non può riempirsi di gioia. Questa consapevolezza è la meravigliosa e preziosa linfa di una conoscenza antica e straordinaria.

 

Pratiche del Qi Gong nella stagione estiva:  

Per andare incontro ad una eccessiva pienezza di cuore bisogna far disperdere il fuoco, facendolo scendere sino all’addome, mentre l’energia dell’acqua (reni) sale. Cuore e Rene, gli antipodi del nostro corpo, sono strettamente legati. 

 

Un esercizio utile come preparazione alla pratica estiva è il quinto broccato (Baduanjin)  poiché l’energia del rene viene stimolata sia portando l’attenzione ad un punto situato sotto la pianta del piede, sia muovendo la “coda”. 

 

Nei movimenti di purificazione del Daoyin si porta attenzione all’elemento Fuoco. I movimenti sono ampi, circolari, portati verso l’alto, come un fuoco che divampa. Così anche il suon che ne fuoriesce, pieno, aperto: ahhhh!

Questi esercizi tonificano e riempiono di gioia. Nelle camminate e negli altri esercizi vi è apertura ed espansione. 

Nel Qi Gong dei cinque animali per l’estate troviamo, oltre alla fenice e il drago rosso, i movimento della scimmia che è un animale dal carattere allegro, vivace, intelligente.

 

I suoi movimenti ci aiutano a liberare il cuore ma richiedono agilità, osservazione ed al contempo calma e tranquillità interiore.  Soltanto così possiamo favorire la circolazione sanguigna, portando energia anche alle parti periferiche. 

Fonte: Formazione TaoYin Italia; Seminari di approfondimento, Master Fondamenti di Medicina Taoista, Letture

Scrivi commento

Commenti: 0